Il Club dei Perdenti - piccoli e grandi - nel ritorno a Derry:LOSER CLUB VS PENNYWISE, 27 ANNI DOPO

IT - CAPITOLO 2

IT - CAPITOLO 2

141 min | Horror | USA

Norba Conversano
Sala 3 21:00

Biglietto € 6,00 / Ridotto € 4,50

  Compra biglietto

Vignola Polignano
Sala 2 22:00

Biglietto € 6,00 / Ridotto € 4,50

  Compra biglietto

Gli orari indicati corrispondono all'inizio di pubblicità e trailer.

Lo spettacolo inizia 5 minuti dopo.

La programmazione potrebbe subire variazioni senza preavviso.


Regia

Andy Muschietti

Attori

Jessica Chastain Bill Skarsgård James McAvoy Bill Hader Sophia Lillis Finn Wolfhard Jaeden Lieberher James Ransone Wyatt Oleff Jay Ryan Teach Grant Xavier Dolan

Genere

Horror

Durata

141 min.

Nazione

USA

Tipo

Film

Classificazione

Per Tutti

Trama

I ragazzini del Loser Club hanno sconfitto ma non eliminato il malefico Pennywise, entità che si manifesta ogni 27 anni nella cittadina di Derry con le fattezze di clown e rapisce e uccide bambini. Sono dunque destinati a un nuovo confronto con lui 27 anni dopo e si passa così dal 1989 al 2016. I protagonisti sono cresciuti, ma quasi tutti loro hanno lasciato la cittadina e hanno dimenticato l'orrore in cui si erano imbattuti e persino molti dettagli della loro amicizia. Solo Mike è rimasto e solo lui ricorda e può prepararli a una nuova e definitiva battaglia.

Note

It è stato il maggior incasso di sempre per un film horror, un risultato impressionante, che ha dato ulteriore prova della fortuna a cui possono arrivare anche i film R-rated, ossia vietati ai minori di 17 anni che non siano accompagnati da genitori o guardiani legali. Una classificazione censoria che di certo sarà confermata nel secondo capitolo, probabilmente più violento e disturbante del precedente visto che non ha più per protagonisti bambini da trattare relativamente con i guanti.

La prima volta che ho interpretato Pennywise nessuno sapeva cosa aspettarsi da me e io stesso non sapevo se la mia recitazione avrebbe funzionato, se avrebbe colpito il pubblico. C'era molta preoccupazione ma anche la protezione della privacy, perché nessuno sapeva cosa stavo facendo e poteva dirmi che stavo sbagliando o cose del genere. Ho voluto distanziarmi dall'interpretazione di Tim Curry e ho lavorato molto intensamente con Andy Muschietti. Questa volta invece, visto il successo che ha reso il film immediatamente iconico, è come se stessi riadattando me stesso. C'è una sorta di dualismo tra la mia interpretazione e quello che il personaggio è diventato nella cultura popolare, ed è una cosa divertente. Quando abbiamo fatto le prime prove sono rientrato subito in Pennywise, come fosse già lì, quasi avessimo finito il primo film solo il giorno prima".

Bill Skarsgård


Nei nostri cinema