UNA COMMEDIA DELLA DISPERAZIONE ATTENTA ED EFFICACE

L'INGREDIENTE SEGRETO

L'INGREDIENTE SEGRETO

104 min | Grottesco | Macedonia

Gli orari indicati corrispondono all'inizio di pubblicità e trailer.

Lo spettacolo inizia 5 minuti dopo.

La programmazione potrebbe subire variazioni senza preavviso.

  ARENA VIGNOLA 2019


Regia

Gjorce Stavreski

Attori

Blagoj Veselinov Anastas Tanovski Aksel Mehmet Aleksandar Mikic Miroslav Petkovic Dime Ilijev Simona Dimkovska Goran Stojanovski Igor Angelov Senko Velinov

Genere

Grottesco

Durata

104 min.

Nazione

Macedonia

Tipo

Film

Classificazione

Per Tutti

Trama

Skopye, Macedonia. Vele lavora come meccanico in un deposito ferroviario dopo aver abbandonato gli studi: il fratello intelligente era Riki, il primogenito, morto in un incidente stradale insieme alla loro madre. A sopravvivere sono Vele e suo padre, malato terminale che soffre le pene dell’inferno perché il figlio minore non può comprargli i medicinali, sempre più costosi, che il disastrato sistema sanitario macedone non elargisce ai cittadini (“Non siamo mica in Svezia!”). Quando una gang criminale nasconde un pacchetto di marijuana su un vagone del deposito ferroviario, Vele se ne impossessa e recupera su Internet la ricetta per una torta alla cannabis che potrebbe essere di giovamento al padre. La ricetta funziona così bene che il padre non riesce a tenere l’entusiasmo per sè: in breve tutto il circondario viene a sapere delle virtù terapeutiche della “torta miracolosa” e identifica in Vele uno di quei guaritori cui gli abitanti di Skopye, abbandonati dallo Stato, si rivolgono. Non tarderà molto perché la gang criminale torni a reclamare il maltolto.

Note

L’ingrediente segreto, primo premio al Bergamo Film Meeting e al Festival di Tessalonika, è una commedia della disperazione capace di mischiare squallore quotidiano e ironia, e non si limita a raccontare la vicenda di un padre e di un figlio, ma documenta in forma di paradosso comico lo smarrimento di un’intera nazione in preda al degrado, alla miseria e alla burocrazia.


Nei nostri cinema